Posted on

L’utilizzo delle criptovalute sta aumentando a un ritmo esponenziale, secondo i ricercatori del Cambridge Center for Alternative Finance , con oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo che ora fanno uso di criptovalute: un aumento enorme rispetto ai 35 milioni di cifre identificate dalle stesse ricerche in soli due anni.

Secondo un nuovo studio , il numero di utenti di criptoasset verificati con identità è passato da 35 milioni a livello globale a „101 milioni di utenti unici di criptovaluta su 191 milioni di account“.

Gli autori del documento, Blandin et al, ritengono che la diminuzione dell’anonimato abbia contribuito alla facilità con cui i ricercatori possono identificare gli utenti crittografici, così come il fatto che molti utenti crittografici ora utilizzano più portafogli crittografici.

Scrissero,

„Questo aumento del 189% degli utenti può essere spiegato sia da un aumento del numero di account (che è aumentato del 37%), sia da una maggiore quota di account sistematicamente collegata all’identità di un individuo, permettendoci di aumentare la nostra stima di numeri utente minimi associati agli account su ciascun fornitore di servizi. “

I ricercatori hanno affermato che, nonostante i limiti alla loro metodologia, „ci sono ragioni per ritenere che questa stima offra una cifra approssimativa affidabile del numero totale di possessori di criptovalute a livello globale“.

Inoltre, hanno affermato che i risultati del sondaggio erano in linea con quelli di altri ricercatori, osservando che „anche altre recenti ricerche sui consumatori evidenziano un aumento della proprietà delle criptovalute. Uno studio commissionato dall’autorità di regolamentazione finanziaria del Regno Unito ha stimato un aumento del 78% „.

Oltre 100 milioni di persone detengono Bitcoin, Altcoin a livello globale – Rapporto 102

Fonte: il terzo studio di benchmarking globale di Cryptoasset del Cambridge Center for Alternative Finance.

„Questo è significativo perché è un bel numero tondo e perché la cifra del 2018 è ampiamente citata come una delle stime più affidabili per il numero di utenti in tutto il mondo“, Nic Carter, partner di Castle Island Ventures e co-fondatore di crypto market analysis la ditta Coin Metrics , ha commentato.

Tuttavia, sembra che la stragrande maggioranza silenziosa degli utenti crittografici sia inattiva, in particolare quelli situati al di fuori dell’Europa e del Nord America.

I ricercatori hanno scritto,

„I fornitori di servizi che operano dal Nord America e dall’Europa segnalano generalmente una maggiore attività degli utenti, con l’azienda mediana che indica che il 40% degli utenti totali è considerato attivo“.